Esplora contenuti correlati

 

Unioni Civili

COSTITUZIONE UNIONE CIVILE

La legge 20 maggio 2016 n. 76 ha introdotto nell'ordinamento italiano l’istituto dell’unione civile tra persone dello stesso sesso. Dopo un primo periodo transitorio, in data 11 febbraio 2017, sono stati emanati i decreti attuativi della Legge n.76/2016. Possono chiedere l’unione civile persone dello stesso sesso maggiorenni, sia italiane che straniere, capaci di agire.

Per i cittadini italiani non occorre  produrre alcuna documentazione in quanto  sarà acquisita d’ufficio.

I cittadini stranieri dovranno allegare in originale alla richiesta di appuntamento un nulla osta rilasciato dalla competente autorità diplomatica del proprio Paese presente in Italia (Consolato) dalla quale risulti che, giusta le leggi cui è sottoposto, nulla osta all’unione civile (art. 116 del c.c.). Qualora la produzione del nulla osta sia preclusa in ragione del mancato riconoscimento della unione civile, secondo la legge dello Stato di cui lo straniero è cittadino, il nulla osta è sostituito da un certificato o altro atto comunque idoneo ad attestare la libertà di stato, ovvero da dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. n.445 del 28/12/2000. Il documento deve contenere le generalità complete dell’interessato e deve essere in regola con le disposizioni relative alla legalizzazione o ad eventuali specifiche convenzioni in materia.

Chi  non conosce la lingua italiana deve essere accompagnato da un interprete con formale richiesta;

La coppia, formata da due persone maggiorenni dello stesso sesso, può scegliere liberamente il Comune a cui rivolgersi per costituire l’unione civile, indipendentemente dal Comune di residenza.

FASE 1 :

  • Al fine di costituire un’unione civile ai sensi della citata legge due persone maggiorenni dello stesso sesso, devono presentare congiuntamente, Richiesta di costituzione Unione Civile , unitamente alla copia dei documenti di identità, all’ufficiale dello stato civile del comune di loro scelta.
    • Nel caso in cui uno dei due richiedenti o entrambi fossero impossibilitati a recarsi presso la Casa Comunale, dovrà essere prodotta una Procura Speciale in cui venga indicata una persona che sottoscriverà il verbale di richiesta costituzione unione civile davanti all’ufficiale di stato civile, per conto della persona non presente (uno o ambedue i richiedenti).

FASE 2 :

  • Entro 30 giorni dalla richiesta, l’ufficiale dello stato civile eseguirà tutte le verifiche necessarie per accertare che non sussistano impedimenti alla costituzione dell’unione civile.
  • Accertata l'insussistenza di impedimenti si procederà alla redazione della COMUNICAZIONE DI ASSENZA DI IMPEDIMENTI ALLA COSTITUZIONE DI UNIONE CIVILE alla presenza della parti congiuntamente.
  • Entro i successivi 180 giorni dalla redazione della comunicazione di assenza di impedimenti alla costituzione, potrà essere costituita l’unione civile.

E’ possibile costituire l’unione civile anche in un Comune diverso da quello in cui è stata presentata la richiesta di costituzione dell’unione civile.

Alla celebrazione dovranno essere presenti due testimoni, maggiorenni, con documento di identità in corso di validità.

Le parti possono dichiarare, al momento del processo verbale dell’unione civile, di scegliere il regime della separazione dei beni nei loro rapporti patrimoniali (art. 162 c.c.).

In assenza di scelta esplicita il regime patrimoniale è costituito dalla comunione dei beni. (art. 159 c.c.).

 

Casi particolari:

  • Cambio di sesso durante il matrimonio religioso o civile
    • Se marito o moglie cambiano sesso, il matrimonio si trasforma in unione civile tra persone dello stesso sesso (con relativa annotazione nell’atto di matrimonio e di nascita), salvo il caso in cui si voglia sciogliere il vincolo.
  • Separazione e divorzio
    • Per le unioni civili non esiste la separazione. Per ottenere il divorzio, la procedura è analoga al matrimonio: divorzio contenzioso presso il tribunale ordinario L. 898/70, accordo davanti ufficiale di stato civile ai sensi articolo 12, legge 162/2014 e accordo perfezionato a seguito di negoziazione assistita ai sensi articolo 6, legge 162/2014.
  • Matrimoni all'estero
    • I matrimoni contratti all'estero da persone dello stesso sesso producono gli effetti delle unioni civili regolate dalla legge italiana.
 

 

Puoi trovare QUI tutte informazioni relative all'Ufficio Anagrafe e Stato Civile del Comune di Cori.

Nei contenuti allegati di questa pagina trovi documenti su:

 
torna all'inizio del contenuto