Esplora contenuti correlati

 

CITTADINANZA ITALIANA : acquisto per Matrimonio con cittadino italiano

Ai sensi dell'art. 5 Legge n.91 del 1992 la cittadinanza può essere concessa per matrimonio in presenza dei seguenti requisiti:

  • Il richiedente, straniero o apolide, deve essere coniugato con cittadino italiano e risiedere legalmente in Italia da almeno 2 anni dalla celebrazione del matrimonio.
  • oppure Se i coniugi risiedono all'estero, la domanda può essere presentata dopo 3 anni dalla data del matrimonio

Tali termini sono ridotti della metà in presenza di figli nati o adottati dai coniugi.

Al momento dell'adozione del decreto di concessione della cittadinanza non deve essere intervenuto scioglimento, annullamento o cessazione degli effetti civili del matrimonio e non deve sussistere la separazione personale dei coniugi.

Modalità di richiesta:

La persona interessata deve presentare la domanda in bollo alla Prefettura di Latina - Ufficio Territoriale del Governo, nella sezione Come fare per... Cittadinanza, per via telematica al sito https://cittadinanza.dlci.interno.it  o  https://nullaostalavoro.dlci.interno.it/Ministero/Index2 tramite credenziali SPID.

Per i cittadini residenti all'estero, la domanda può essere presentata presso gli uffici del Consolato.

Nel caso in cui venga accolta la domanda, la Prefettura provvede alla notifica del decreto di concessione della cittadinanza italiana al richiedente.

Entro 6 mesi dalla notifica del decreto, l'interessato rende il giuramento per l'acquisto della cittadinanza italiana presso l'Ufficio di Stato Civile del comune di residenza.

Documenti da presentare:

  • Certificato di nascita del paese d'origine legalizzato e poi tradotto dall'Ambasciata Italiana presente sul territorio di emissione,
  • Certificato penale del paese d'origine legalizzato e poi tradotto dall'Ambasciata Italiana presente sul territorio di emissione. ATTENZIONE il certificato penale, salvo diversa indicazione riportata sullo stesso, ha una validità di sei (6) mesi dalla data di rilascio dello stesso.
  • Permesso/Carta di soggiorno per i cittadini Extra UE
  • Attestazione di soggiorno per i cittadini Comunitari
  • Documento d'identità
  • Marca da bollo € 16,00
  • Ricevuta del versamento di € 250,00 ( vedi mod 451 )

I predetti documenti dovranno essere scannerizzati in ogni loro pagina fronte retro all'atto della presentazione dell'istanza on-line.

NOTA BENE
I rifugiati politici , in luogo della documentazione richiesta al punto successivo, potranno produrre dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà per quanto attiene alle esatte generalità ed alla posizione giudiziaria dell'istante nel Paese di origine, nonché copia dell'attestato dal quale risulti il riconoscimento dello "status" di rifugiato politico.
Se l'istruttoria si conclude con esito favorevole, il decreto di concessione della cittadinanza italiana a firma del Prefetto viene notificato all'interessato. Lo straniero, entro 6 mesi dalla notifica del provvedimento, deve prestare giuramento presso il Comune di residenza ed acquista la cittadinanza italiana dal giorno successivo al giuramento.
Per approfondimenti LINK alla pagina cittadinanza del sito M.I.

RICEVUTO IL DECRETO DI CONCESSIONE CITTADINANZA DALLA PREFETTURA :

L'interessato deve chiedere appuntamento all'Ufficio Stato Civile del Comune di residenza, per Prestare GIURAMENTO, e presentare:

  • decreto di concessione della cittadinanza italiana;
  • passaporto in corso di validità;
  • titolo di soggiorno;
  • atto di nascita legalizzato e tradotto a norma di legge.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO:

  • D.P.R. n. 572 del 12 ottobre 1993 "Regolamento di esecuzione della legge 5 febbraio 1992, n. 91, recante nuove norme sulla cittadinanza".
  • L. n. 91 del 5 febbraio 1992 "Nuove norme sulla cittadinanza".
  • Decreto-legge n. 113 del 4 ottobre 2018
 

 

Puoi trovare QUI tutte informazioni relative all'Ufficio Stato Civile del Comune di Cori.

 
torna all'inizio del contenuto